ANTICHE TECNOLOGIE: IL VAJIRA

IL VAJIRA: arma tecnologica avanzata utilizzata nel passato?

di E.din: la Terra degli Anunnaki

10153820_621584151267859_121165554_n

Il Vajira (in sanscrito: Fulmine o Diamante), era tra le armi “soprannaturali” che solamente gli Dei sapevano e potevano utilizzare, per questo appartiene alla categoria delle armi divine (in sanscrito il nome dell’arma è accompagnata alla parola ASTRA, che ne identifica proprio la tipologia “soprannaturale”). L’arma poteva non solo tagliare le difese dei mortali, ma fu appunto utilizzata perché in grado di distruggere più forze divine.

I miti di numerose civiltà ci catapultano in periodi lontani, in cui gli “Dei” utilizzavano un’arma di questo tipo dagli effetti circoscritti ma devastanti. Vediamone alcuni:

INDRA (INDIA)
Indra era il capo di tutti i Deva (fondamentalmente gli dèi minori), e brandiva il ‘Vajira’, che ha utilizzato occasionalmente per colpire i suoi nemici. Per questo veniva anche chiamato il Signore dei Fulmini. La prima menzione del Vajra è nel Rigveda , una parte di quattro Veda . Indra viene descritto come l’utilizzatore del Vajra per uccidere i peccatori e le persone ignoranti . Il Rigveda afferma che l’arma è stata fatta appositamente per Indra dal Tvastar , il creatore di strumenti divini . L’episodio descrive Indra che utilizza il Vajira, tenuto in mano, per uccidere Asura Vritra, che ha preso la forma di un serpente …….. a causa della sua abilità nel brandire la Vajra , alcuni soprannomi utilizzati per Indra nel Rigveda sono stati: Vajrabhrit ( colui che porta il bullone ) , Vajrivat o Vajrin ( colui che è armato di vite ) , Vajradaksina ( colui che tiene la vite nella mano destra) , e Vajrabahu o Vajrahasta (colui che brandisce il Vajra).

MARDUK (MESOPOTAMIA)
L’ipotetico utilizzo del Vajira nell’area della Mesopotamia lo troviamo nell’episodio dell’epico scontro tra Marduk e Tiamat riportato nel poema dell’Enuma Elish:

“….Il fulmine pose dinnanzi a sé.
Di una fiamma ardente riempì il suo corpo,
Fece una rete per avviluppare Tiamat,
Afferrò i quattro venti affinché nulla di lei potesse sfuggire…”

e nella raffigurazione dei bassorilievo del VII secolo a.C. è visibile sia l’arma che brandisce Marduk nello scontro con Tiamat.

ZEUS (GRECIA)
Nel mito greco, Zeus, il padre degli Dei, si identifica proprio con il fulmine, di cui è portatore e utilizzatore.
Anche nel mito greco, come in quello indiano, la forgiatura di tali fulmini fu opera di figure vicine alla divinità (come riportato dal poema mitologico di Esiodo, Teogonia), anch’essi creatori di oggetti per gli dei, i ciclopi:

“….Ed i Ciclopi poi generava dal cuore superbo,
Stèrope, Bronte, ed Arge dal cuore fierissimo: il tuono
diedero questi a Giove, foggiarono il folgore…”

Secondo la mitologia, Zeus utilizzò tale arma per annientare definitivamente i giganti nell’epico scontro tra gli dei e i giganti, come riportato da Apollodoro nel testo della Biblioteca (I,6):

“….Questi (Eracle) scagliò un dardo contro Alcioneo, ma il gigante non potendo morire nella terra dove era nato, fu da Atena tratto fuori di Pallade, e solo così poté essere ucciso.
Porfirione mosse contro Eracle ed Era, ma Zeus lo fulminò ed Eracle lo uccise colpendolo con una saetta. Apollo colpì Efialte con una freccia all’occhio sinistro; Dionisio uccise col tirso Eurito; Ecate colpì con le fiaccole Clitio, mentre Efesto rovesciò su di lui masse metalliche incandescenti; Atena fece precipitare la Sicilia su Encelado che fuggiva; Poseidone scagliò su Polibote, che era riuscito a sfuggire a Coo, la parte dell’isola detta Nisiro, dopo averla spezzata con il tridente; Ermete, con l’elmo di Ade, uccise Ippolito; Artemide trafisse Grazione; le Moire uccisero Agrio e Toone; Zeus fulminò gli altri, ed Eracle colpì tutti con le frecce…..”

Vennero utilizzati anche per sedare una diatriba “interna” che scaturì tra Apollo ed Ercole per il possesso del tripode di Delfi (altro potenziale oggetto tecnologico?).

Annunci

Un pensiero su “ANTICHE TECNOLOGIE: IL VAJIRA

  1. il mito fulmine
    siamo nell’india nord occidentale, in questa zona sorte due grande civiltà dopo il diluvio, la prima fu nominata Ad ( Ai bibbia), il loro profeta Hud ( Hinud, indiane deriva da questo nome, anche i nome di Buddha deriva da Hud), furano annientate con un vento gelido carico di schegge di ghiaccio dalla Himalaya, al loro posto sorta una altra civiltà sul fiume sarasvati India, il nome della seconda civiltà Thamud ( il nome deriva da una pietra rossiccia nel contesto indiano cinese, da collegare con la pelle rossa, questa popolazione si pitturava e colorava la pelle con un impasto di questa pietra, nella bibbia nominati Edom, Edomite, Mod, …, altri citazione.
    il loro inviato fu Saleh e il suo segno fu il Nag, Nak, Snake,…… il serpente cobra, Drago sputa veleno, furano annientate con la folgorazione, sono caduti sotto alta tensione elettrica per quale il fiume Sarasvati come conduttore elettrico generato dai fulmine, ( nuvole, monte, fiume, e il fulmine) a tutti l’effetti un circuito elettrico chiuso.
    la prima battaglia di Giosuè fu Gerico ( il diluvio per il medio oriente), la seconda battaglia fu Ai ( Ad) e la terza fu per L’Anakiti ( sempre indocinese)
    se osservi il fiume sarasvati asciutto una conseguenza diretta per questo castigo
    le battaglie di Giosuè per entrare in Palestina non è altro chi il castigo inflitto dal nostro creatore per le grande civiltà chi negarono il messaggio suo, la stessa sorte ha toccato Atlantide ( Uomosessualità, Sodoma e Gomora citata, anche nominati come popolazione Latina e la parola deriva da Loatin( Gay))
    il tema molto molto scottanti per certa classe chi cerca di sopravivere su i mas media

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...