L’ANTICA CIVILTA’ SARDA E LA NAVIGAZIONE

ALTRI CONTATTI LUNGO LE ROTTE ATLANTICHE
Di Fabio Garuti

11161341_846046045488334_2374653748844757047_n 11028045_846046075488331_4303362182217942713_n 11008824_846046088821663_2806527408771012475_n11138551_846046105488328_8071370161146239303_n

Tra i tanti reperti archeologici Sardi, ce ne sono alcuni ancora poco analizzati soprattutto per quanto riguarda evidenti ed importanti correlazioni tra Territorio Sardo ed altre realtà, addirittura extra-Mediterranee, in tempi assai antichi. Analizzare ciò che la Sardegna offre è indubbiamente esercizio meritorio, ma non confrontare tutto ciò con altri Territori, non solo Mediterranei ovviamente, a cui sempre più è possibile fare riferimento a proposito ed a vanto della Antica Civiltà Sarda costituisce una vera e propria auto-limitazione, ovviamente da superare. Si ha talvolta la fastidiosissima sensazione che taluni accostamenti tra Sardegna e realtà territoriali anche, o soprattutto Atlantiche, vengano scarsamente presi in considerazione, anche solo come spunto di ricerca, giusto per non dover ammettere che sia esistita, appunto, una Antica Civiltà Sarda, termine ancora duro da digerire per qualcuno. Diventa quindi doveroso affrontare a fondo tali argomentazioni; a parte le affinità con il Nord della Scozia e con la Penisola Iberica, di cui spesso parliamo, ed a parte l’argomento della Alfabetica Sarda che inizia a farsi interessante ed intrigante, ci sono, tra altri reperti, le cosiddette Pintadère, oggetti di forma circolare, mediamente una decina di centimetri di diametro, spesso in terracotta, reperite nell’Isola Sarda non in grandissima quantità, quasi sempre nei pressi di Nuraghi, ed arrecanti motivi definiti ufficialmente, geometrici. Che tra i citati motivi geometrici ci siano soprattutto i Cerchi Concentrici è cosa che ci fa parecchio piacere, e vedremo il perché. Tali interessanti reperti restano sostanzialmente un mistero, soprattutto per quanto attenga al relativo utilizzo : stampo per il pane, per i tessuti o per il corpo, ad uso tatuaggio, per intenderci, queste le versioni, sempre a livello ufficiale, più gettonate.

Ma la cosa ancor più interessante è che oggetti simili sono stati reperiti, con medesime caratteristiche, ivi comprese le “forme geometriche”, anche nelle Isole Canarie, in pieno Oceano Atlantico, nel Derbyshire (Gran Bretagna Centrale), e nel Centro-Sud Europa (Italia Settentrionale inclusa), con classificazione “Tavolette enigmatiche o Brotlaibidole”. Dimenticavo le datazioni ufficiali : grande incertezza, con “forchette cronologiche” ampie e plurisecolari se non addirittura millenarie: Sardegna, primo Millennio avanti Cristo, Canarie, periodo Preistorico, Tavolette Brotlaibidole (Italia Settentrionale) tra terzo e secondo millennio avanti cristo. Che qualcosa non quadri nelle cronologie è evidente, ma,come spesso ripeto, è necessario fare comparazioni territoriali per accorgersi di tali dati.

Dalle immagini allegate potete facilmente desumere come gli oggetti risalgano ad una medesima matrice Culturale od Iconografica, e, datazioni a parte, qualche altra riflessione s’impone. Innanzitutto il fatto che i Sardi potevano avere contatti anche con le Isole Canarie, situate dopo lo Stretto di Gibilterra ma non verso Nord, ossia lungo le rotte che costeggiando la penisola Iberica portavano verso il Nord della Britannia, bensì verso Sud, lungo le Coste Africane. In pratica, una volta giunti nell’Atlantico, invece di andare a Nord si procedeva a Sud. Niente di particolarmente sconvolgente, mi sembra. Se poi si vuole sostenere che le tipologie di oggetti siano differenti, o che siano stati solo gli abitanti delle Canarie a recarsi in Sardegna e giammai viceversa, o che qualche improvvisato Corriere Espresso abbia fatto da vettore per dispensare Pintadere molto simili tra Sardegna e Canarie, si cade nell’assurdo. Chi sapeva come veleggiare verso la Scozia circumnavigando la penisola Iberica, poteva tranquillamente farlo con destinazione Isole Canarie, questione di logica stringente; si tratta anzi di un viaggio molto, ma molto più breve.
Altra questione: su entrambe le tipologie di Pintadere la raffigurazione dominante è quella dei cerchi Concentrici. Per la verità in una Pintadera scoperta alle Canarie (vedi immagine allegata) sono raffigurati anche tre triangoli. Pensare a tre piramidi non mi sembra scandaloso, ma lo scrivo giusto come spunto di riflessione. Ed i cerchi Concentrici ? Altro dato che accomuna i due Territori. Ed anche alle Canarie, come in ogni altra parte del Mondo, la raffigurazione di cerchi Concentrici è andata via via “sbiadendo”, lasciando a ragion veduta intendere che si sia trattato della raffigurazione iconografica di un qualcosa di “effettivamente visto” (ne abbiamo parlato spesso a proposito dei Campi Circolari di Moray e della Contea di Moray in Scozia) e non di una “raffigurazione naturale”, come talvolta viene ipotizzato. Solo che una raffigurazione “naturale” resta tale nel tempo, in quanto il soggetto riprodotto non cambia mai, mentre invece la raffigurazione di un qualcosa di “visto o di narrato” sbiadisce sempre di più, fino a scomparire od addirittura a trasformarsi, magari in una spirale od in un simil-labirinto a direzione obbligata. E questo, pensate un po’, contemporaneamente in tutto il Pianeta. Parlerei, ironicamente, di “sincronia neolitica”. Sempre più contatti quindi, ben dimostrabili, e sempre più spunti di riflessione.
La Antica Civiltà Sarda, appunto.
Ringrazio Alessio Pallini, Amministratore della pagina “E.DIN: la Terra degli Annunaki” per la preziosa collaborazione.
(Tratto da : Sardegna, pagine di Archeologia negata : una grande Civiltà Mediterranea migliaia di anni prima della Storia di Roma – Anguana Edizioni – Sossano – VI)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...