PERCHE’ L’UOMO DI CRO-MAGNON E’ UN’ANOMALIA?

Di E.din: La Terra degli Anunnaki

1526680_666855746740699_8974652939053897991_nCroMag

L’uomo di Cro Magnon appare all’improvviso in Europa e Nord Africa. Perdurò dai 40.000 a circa 12.000 anni fa.

Le sue peculiarità sono quelle di essere una razza bella, provvista di occhi azzurri, alta di statura, grande massa cerebrale, e nel complesso, superiore a molte delle razze esistenti dell’umanità dell’epoca. Il Cro Magnon avrebbe dovuto avere un cervello più corto e più piccolo rispetto alla media del cervello appartenente all’uomo di oggi.
La sua cultura ha un’origine non distinguibile. La sua cultura era nettamente superiore agli altri che lo circondavano. Sia dal punto di vista degli strumenti fabbricati, che da un punto di vista prettamente artistico. La loro cultura sembra deviare da altri luoghi aventi un livello culturale già sviluppato.
Indossa dei vestiti. Gli abiti sono cuciti. Indossa delle scarpe e un cappello. Gli uomini si radevano.
Le sue origini e il luogo di provenienza è ancora ignoto. La sua struttura scheletrica non trova tracce di sviluppo proveniente da qualsiasi altra zona circostante.
Secondo il Prof. François Bordes, archeologo di fama mondiale ed ex direttore del Laboratorio di Preistoria presso l’Università di Bordeaux, il tradizionale strumento dell’aurignazio [il Cro Magnon] senza dubbio ebbe origine al di fuori dell’Europa, anche se la sua origine rimane ancora un mistero (Bordes, 1968).
Il Dr. John E. Pfeiffer, professore di antropologia alla Rutgers University, osserva: “l’aurignaziano è ben distinto dal parigordiano” [uno stile separato europeo più vecchio]; arrivano “da qualche zona al di fuori dell’Europa occidentale”; con una “maniera consolidata di vita”.
L’archeologo Frank Hibben afferma che l’industria aurignaziana è “indubbiamente non europea di origine”.
Nessuna tappa formativa, o di gestazione, è stata mai trovata in tutto il continente per qualsiasi degli utensili industriali dei Cro-Magnon.
Sono apparsi sulle coste occidentali dell’Europa e dell’Africa, tra cui anche alcune delle isole atlantiche accanto a quei continenti (Azzorre). Sempre i siti sono raggruppati ad Occidente, il numero di siti decrescono verso est (con un’eccezione nel Levante). I siti di Combe Capelle (il più antico uomo europeo) sono più o meno equamente distribuiti in tutta Europa e nel Vicino Oriente. A ovest non c’è nulla, un vuoto oceano: come poteva l’invasione continetnale del Cro-Magnon provenire da lì?
Un controllo visivo della mappa (http://atlantisquest.com/Anthropology.html ) rende chiaro che i siti del Cro-Magnon abbracciano le coste occidentali di fronte l’Oceano Atlantico attraverso l’Europa e l’Africa settentrionale. E, come indicato in precedenza, il numero di siti si disperdono gradatamente come uno che si muovesse da ovest verso est. Il Cro Magnon proviene dall’Ovest, ed avevano sviluppato la loro cultura ad Occidente.

C’era un continente nell’Oceano Atlantico? Esisteva dunque un Atlantide? Il Cro-Magnon proviene da Atlantide? La scienza sarà in grado di dimostrare la loro origine, dato che la loro origine non c’è più e visto che affondò?
Oppure senza necessariamente cercare un luogo fisico, furono i sopravvissuti di una “civiltà atlantidea”, intesa come civiltà avanzata, scampati al cataclisma planetario che segnò il passaggio dall’era precedente a quella attuale?

Fonti:
http://www.blavatsky.net/newsletters/cro_magnon.htm
http://atlantisquest.com

Annunci

2 pensieri su “PERCHE’ L’UOMO DI CRO-MAGNON E’ UN’ANOMALIA?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...