LE PIRAMIDI DI LUGANSK (UCRAINA) E DI SEBASTOPOLI (CRIMEA)

di Fabio Garuti

10665723_715082015251405_4258717065545752328_n   10614361_715082528584687_5533911509866209765_n

10646812_715081551918118_9056526962126212254_n        10502524_715082355251371_6420491085145960193_n

Altre Piramidi su cui è calato un silenzio assoluto, e quando dico assoluto intendo qualcosa di molto simile a ciò che accade per le moltissime Piramidi Cinesi di cui si parla solo a livello di ricerca indipendente ( meglio cominciare ad usare termini chiari e precisi ) , sono quelle di Sebastopoli in Crimea e di Lugansk in Ucraina. Prima di entrare nel merito delle analisi, è opportuno fare alcune premesse doverose :
1) In Ucraina,al momento, la tensione è alta, politicamente e militarmente, per cui non giungono notizie che non riguardino la drammatica condizione della Popolazione Civile o la complessa e delicata situazione politico-militare.
2) Tra Crimea ed Ucraina i rapporti non sono chiarissimi, ma il tutto attiene ad analisi politico-territoriali che ovviamente non ci competono e su cui non ci addentriamo.
3) Ciò comporta chiaramente uno stallo informativo benchè, per la verità, non ci sia mai stata grande chiarezza. La sensazione è che si sia fatta una certa confusione tra piramidi Ucraine a Lugansk e piramidi in Crimea.
4) Il dato è comunque estremamente rilevante dato che, dopo Visoko, si parla nuovamente di piramidi anche in Europa. ma stavolta ci sono conferme ben più corpose sebbene, dal 2007 ad oggi, sia calato un silenzio impressionante, ulteriormente alimentato dai pericolosi venti di guerra di questi ultimi periodi.
5) Cercherò di offrirvi tutto ciò su cui mi sono potuto documentare, ivi compresa una fotografia delle Piramidi in Crimea ( a gradoni anch’ esse come in Messico e Cina ) che Vi sottopongo con assoluto beneficio di inventario, dal momento che ho potuto reperire solo quella. Di norma non pubblico mai una immagine di cui non abbia almeno una controprova, ma in questo caso, data la eccezionalità dell’argomento, faccio uno strappo a tale ferrea regola, sperando in bene. Non vogliatemene in caso di inesattezza. Vi invito anzi a provare a fare ricerche. Forse riuscirete a trovare un riscontro che a me manca. Appassionate ed appassionati conoscono bene le dinamiche della rete, per cui mi affido al Vostro sempre prezioso aiuto.
6) Allego anche una piantina dei luoghi, al fine di poter identificare meglio i siti.
7) Dalla tipologia degli edifici dubito che si tratti di un unico progetto frazionato in due siti. Ma è una opinione assolutamente personale.

LUGANSK
Una comitiva di studenti, nel 2006, durante una sorta di campeggio – archeologico, ha scoperto la sommità di alcune piramidi,per il resto completamente interrate, e questo ne denota una vetustà notevolissima, forse, almeno per adesso, unica al mondo. Osservando le immagini potete ben comprendere come vadano effettuati scavi notevoli, e gli esperti, giunti sul luogo, parlarono di diverse strutture ,molto grandi ( simili a quelle di Giza ) , costruite in pietra, difficili da quantizzare. In ogni caso il sito piramidale non fu assolutamente messo in discussione, solo che, da allora,è calato un silenzio impenetrabile. Purtroppo non parlo il Russo, per cui ho cercato referenze da corrispondenti in loco che dialogassero in Inglese o Tedesco. Nulla da fare : non ci sono aggiornamenti di alcun genere. Ovviamente continueremo a prestare la dovuta attenzione. L’importante è che il sito sia stato confermato per cui, incredibile a dirsi, sono più certe queste Piramidi che non quelle di Visoko, almeno a livello di ufficialità, s’intende. Per quanto ci riguarda anche il magnifico sito Bosniaco andrebbe finalmente “ratificato”, creando così un secondo “fronte piramidale” in Europa.

SEBASTOPOLI
Per quanto attiene invece alle Piramidi in Crimea, diverse da quelle di Lugansk, ( ripeto : è stata fatta una gran confusione ) le notizie sono sì frammentarie, il periodo di scoperta è curiosamente legato a quello di Lugansk ( forse un caso, forse no, ormai dopo anni ed anni dubito sempre di queste ” confusioni ” ), ma per fortuna anche stavolta abbiamo conferme almeno da fonti mediatiche. Ma da allora, come per Lugansk,non si è avuta più alcuna notizia verificabile. In ogni caso si tratta di strutture coperte anch’esse di terriccio, ma almeno identificabili ed il numero è consistente. Sette edifici, lungo la costa del Mar Nero ( e quindi sempre vicino all’acqua, come in tutte i grandi siti piramidali del Mondo) sono certi. Un grande sito , su cui fare gli opportuni scavi al fine di verificare se vi siano altri edifici eventualmente interrati. In ogni caso, ripeto, sette piramidi erano già allora chiaramente definibili, e ad esse si riferisce la foto allegata ( con tutte le precauzioni del caso ). le misure di queste sette : da 35 a 45 metri di altezza e da 60 a 72 metri di lato base. Altro non abbiamo al momento.

Resta comunque la certezza, e non è poco, che oltre a Visoko ci siano almeno altri due grandi siti piramidali in Europa,peraltro molto vicini tra loro, e certamente molto vetusti, dato che uno dei due, come abbiamo visto, è quasi totalmente interrato. Vi terrò al corrente di ogni eventuale novità in merito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...