ANTICO ALFABETO SARDO SU PIETRA – ESEMPI DI SCRITTURA

Di Fabio Garuti

10458015_947526532006951_3415321310275600265_n

1511957_635966373131597_1544343662_o
Evidenziaziòne dei simboli da parte di Valeria Putzu

Colgo l’occasione datami dalla splendida immagine inviatami dal sempre puntuale Pino Fiore, che ringrazio, e relativa ad una pietra, basaltica, situata nei pressi dello splendido Nuraghe Lugherras. Ne abbiamo discusso,ed ho reputato opportuno scrivere un breve articolo affinché possiate avere un esempio “dal vivo” sulla Scrittura Sarda Antica su pietra. Ne seguiranno tanti altri. Allego i commenti per Vostra opportuna conoscenza.

Alla prossima, Ciao


Fabio Garuti : Ringrazio Pino Fiore, per la magnifica immagine pubblicata. Nuraghe Lugherras, ed incisioni molto interessanti.Ovviamente lineari. Considerando la Scrittura Sarda Antica, e constatando quante testimonianze se ne trovino ancora oggi, dopo millenni, sull’Isola ( mi arrivano immagini splendide in continuazione ), direi che in Sardegna, oltre ad un Museo, è possibile visitare anche una Biblioteca a cielo aperto. magnifico . Caro Pino Fiore, giusto per completezza di informazione, ti dico che si tratta di un reperto molto chiaro. lettere ben distinguibili, traducibili nel nostro vocabolario ( grazie alla interpretazione tratta dal Libro di Ballymote – medievale ) in A-M-A-O-A-G (K). In Ogham la lettera K come la intendiamo noi,ossia con un suono molto duro, non esiste, ed è rappresentata da una nostra G con suono duro ( GATTO o GANCIO ,per fare un esempio e non GIUSTO o GIALLO ). Il significato ( dall’incrocio Sardo-Gaelico ? ) : TROVATA ( o ECCO QUI ) la QUERCIA……. Il Gruppo triletterale A-M-A è frequentissimo nelle iscrizioni effettuate su pietra, ed indicava certamente un riferimento. Prova ne sia che in Sardo attuale questo termine ha una doppia ( almeno doppia ) valenza : AMA come trovato, o come branco, gruppo di animali. Chiaro il riferimento proprio a questo tipo di iscrizioni. In pratica una sorta di indicazione pubblica. Sistema geniale, e la prova è costituita dal fatto che ancora oggi tali iscrizioni, nonostante i licheni ed il tempo trascorso,ossia millenni, sono ancora chiarissime. Altro che cartellonistica…..

Pino Fiore : Grazie Fabio, in questo caso l’ottimo stato di conservazione è dovuto anche alla roccia basaltica che per la sua composizione resiste più di altre all’azione erosiva degli agenti atmosferici.

Fabio Garuti Grazie Pino. Spiegazione molto importante sia per me che per Lettrici e Lettori. te ne ringrazio.

Fabio Garuti : Ricordo, quando studiavo in Germania, che il mio prof. di Linguistica ( un mostro della materia, ed altrettanto umile…….alla faccia di certi docenti che……vabbé lasciamo perdere ) mi disse, proprio a proposito dell’origine della parola OAK – Quercia, che l’origine di questo termine era incredibilmente complessa, data l’unione di due vocali ad inizio parola. Ci ho messo più di 30 anni ma l’ho risolta caro professore. Peccato non poterglielo comunicare. Un Bacio, ovunque Lei sia……..

Annunci

Un pensiero su “ANTICO ALFABETO SARDO SU PIETRA – ESEMPI DI SCRITTURA

  1. Salve !
    Riguardo agli ogham sardi, cosa significherebbe “Nurak Tha Es” ? Ho sentito questo quando ho toccato questa pietra a Lugherras.
    Grazie

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...