OGHAM CIRCOLARE MA BHATA (LA MIA BARCA)

Di Fabio Garuti e Valeria Putzu

(Spanish Version)

Presentiamo oggi un reperto molto particolare, segnalatoci da Francisco Perez Solis, che ringraziamo di cuore. Molto particolare in quanto, come potete osservare, i singoli simboli alfabetici Ogham sono disposti su una linea circolare e non diritta. Trovato in Spagna (Territorio importante nell’ambito dei rapporti tra Sardegna e Scozia Settentrionale in epoca pre-Celtica) è un rarissimo esempio di Scrittura Ogham circolare. Anche qui troviamo la famosa X poggiante su un solo piede, tipica della Alfabetica Ogham Sarda.
Grazie all’ottimo lavoro di Valeria Putzu, che è riuscita ad evidenziare diverse lettere Ogham (operazione complessa, dato lo stato di conservazione dei reperti), possiamo ricavare i seguenti accostamenti: partendo da sinistra e procedendo verso destra abbiamo i seguenti simboli:

  • simbolo celeste = M
  • simbolo rosso = A
  • simbolo verde = B
  • simbolo viola = H
  • simbolo rosso = A
  • simbolo arancione (tre lineette ) = T

Altri simboli non sono purtroppo più intellegibili, inclusa quella A (altro simbolo rosso ) posta in alto nella figura. Ma ciò che abbiamo è fortunatamente sufficiente a capire cosa sia stato scritto su questa magnifica pietra :

M-A-B-H-A-T , significa letteralmente : LA MIA BARCA.
Fortunatamente, infatti, l’Ogham Sardo ,utilizzato anche in Britannia ed in Spagna, conserva ancora oggi agganci evidenti con gruppi tri- e quadri-letterali presenti nelle Lingue Sarda, Gaelica Scozzese e pre-Gaelica. Per cui non solo la possibilità di “identificare” i simboli confrontandoli con il nostro alfabeto, ma addirittura, cosa più unica che rara trattandosi di un Alfabeto così antico, anche la “resa” in Lingue, quali il Sardo ed il Gaelico appunto, ancora oggi utilizzate. Una resa quasi sempre possibile.
Ebbene, (dal Gaelico) il gruppo MA indica un aggettivo possessivo, mentre il termine BHAT ( o BHATA) indica, appunto, la barca. Che poi si utilizzi oggi il termine “battello” non è certo un caso. Solo che in Sardegna e negli altri territori in cui si utilizzava l’Ogham Sardo, il termine era già utilizzato da millenni e millenni. Nulla di strano per Popoli così abili nella navigazione d’altura.
Ringraziamo ancora Francisco Perez Solis, per la preziosa collaborazione, proprio come ringraziamo le tantissime Lettrici ed i tantissimi Lettori che inviano da tutta la Sardegna immagini arrecanti simboli alfabetici Ogham – Sardi. Una mole di materiale enorme, che stiamo provvedendo a tradurre. Ne proporremo immagini e traduzioni.
Ah, dimenticavo : certo che è proprio strano. Tanti eminenti esponenti della ufficialità archeologica Sarda sostenevano che i Sardi Antichi non navigassero (i commenti scritti non danno adito a dubbi ). Solo che, stranamente, detti Antichi Sardi sapevano perfettamente cosa fosse una barca, o meglio,un battello, che non è propriamente una barchetta. Sapevano scriverlo in Ogham – Sardo, ossia il proprio alfabeto. Quindi è presumibile che navigassero, eccome.
Non è questione di ironia o di sarcasmo, bensì di logica, e realtà, storico-archeologica.
Ciao. Alla prossima.
Ancora grazie a Tutte ed a Tutti Voi perle tante immagini che inviate.

(Tratto da : L’Alfabeto OGHAM nella Antica Civiltà Sarda. Scrittura e Lingua ancora attuali dopo oltre 5.000 anni di Storia. – Anguana Edizioni – Sossano – VI)

Annunci

Un pensiero su “OGHAM CIRCOLARE MA BHATA (LA MIA BARCA)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...