LA STATUA DI ALATRI

Di Fabio Garuti

Ho scoperto questa raffigurazione statuaria sul lato Ovest della cosiddetta Acropoli di Alatri (FR), detta anche Civita , circa tre mesi fa,ma, come ben potete immaginare, prima di parlarvene ho voluto analizzare diversi particolari che reputavo interessanti.Annotiamoli insieme, al fine di continuare nella nostra ricerca condivisa :

  1. figura scolpita nella roccia viva, per cui anteriore , od al massimo contemporanea, alla edificazione delle enormi mura poligonali della città Ciociara.
  2. Data la datazione che ho potuto fornire grazie alle scritte in Ogham – Sardo reperite sulle mura ( di cui ho già scritto varie volte ), siamo sicuramente ad almeno 5.000 anni fa.
  3. In quel periodo storico ( attenti, cosa fondamentale ), ossia pre-Celtico, vigeva il culto della Dea Madre.o Dea Madre Terra, o, detto alla Latina per intenderci, della Mater Tellus.
  4. La figura denota chiaramente un busto ben pronunciato, tipicamente femminile e non maschile. Benché sia stata scalpellata, rovinata, sottoposta alle intemperie di migliaia di anni, questo particolare è fondamentale.
  5. Possiamo notare che la testa, anch’essa scalpellata, era dotata di un copricapo. Dalle ricerche effettuate,un copricapo di questo genere, che ove scalpellato via lasci un volto con quelle linee così geometriche, è reperibile nella primissima,e quasi oggi dimenticata,iconografia Latina e Romana : la Mater Tellus , appunto.
  6. Deduciamo da questa primissima analisi,che si tratta di una grande raffigurazione,su pietra viva,della Dea Madre. Unica al Mondo nel proprio genere ( anche perché ancora parzialmente visibile ), sicuramente molto conosciuta nella antichità, e sicuramente venerata anche dalla Antica Civiltà Sarda, che da quelle parti passava molto spesso, come comprovato appunto dalle scritte in Alfabeto Ogham – Sardo.
  7. Di fianco a questa figura ve ne erano certamente altre. Sempre dalla roccia viva è possibile denotare un collo umano, a cui è stata scalpellata via la testa.

Primissime considerazioni,dunque.
Ne riparleremo.


 

N.d.R.: per far capire ai nostri lettori l’ubicazione della statua, abbiamo riportato l’immagine della piantina dell’acropoli con la posizione della statua.


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...